Elisabeth/Tannhäuser, festival del Tirolo Erl, luglio 2011

 

“Il soprano Arpiné Rahdjian ha incarnato un’Elisabeth meravigliosa dalla voce potente.” (www.tt.com, 9.7.2011)

 

“(…) Venere (…), la quale alla fine è eclissata dall’Elisabeth di Arpiné Rahdjian che, grazie al suo soprano pieno di colori, domina il palcoscenico e gli applausi finali.” (Münchner Merkur)

 

“Arpiné Rahdjian nel ruolo di Elisabeth convince pienamente, sia dal punto di vista visivo che acustico.”

(Salzburger Nachrichten)

 

“(…) Il soprano di Arpiné Rahdjian nei panni di Elisabeth possiede una brillantezza particolare (…)”

(rhein-zeitung.de)

 

“Arpiné Rahdjian è un’ Elisabeth fantastica: con timbro magnifico e vigore vocale, essa incarna la ragazza dolce.” (Krone)

 

“(…) mentre la vergine Elisabeth (squisita, eccelsa: Arpiné Rahdjian), quando incontra Tannhäuser nel secondo atto, indossa un vestito con scollatura profonda (…)” (www.derStandard.at)

 

“Poi muore Elisabeth, la quale, grazie al soprano lussureggiante di Arpiné Rahdjian, aveva già salutato magnificamente la sala, dimostrato nobiltà d’animo sotto la corona di luci e pregato alla notte per il suo amato Tannhäuser.” (www.tt.com, 10.7.2011)

 

“Elisabeth è interpretata da Arpiné Rahdjian, giovane austriaca di origini armene, dotata di un soprano dal timbro piacevole, luminoso, di notevole potenza.” (www.br-online.de)

 

“(…) Arpiné Rahdjian nel ruolo di Elisabeth convince in tutti i sensi, non solo vocalmente (il suo soprano dal timbro caldo è ideale per la parte), ma anche scenicamente.”

(Bezirksblatt)

 

“Alla prima, il soprano austro-armeno Arpiné Rahdjian nei panni di Elisabeth domina la serata con la sua voce vigorosa che scorre in un flusso continuo.” (www.nmz.de)

 

 

Don Giovanni/ Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Coccia di Novara, Teatro Donizetti di Bergamo, ottobre, novembre 2010

 

"Nel cast spiccano Arpine Rahdjian, Donna Elvira passionale e vigorosa, che ha vissuto la sua parte con una sensibilità profonda e Carlo Lepore, Leporello disinvolto nel gioco scenico ed esilarante nella splendida aria “Madamina, il catalogo è questo”;...... (www.gonews.it)

 

"......la veemente e combattuta Donna Elvira di Arpine Rahdjian, ......" (www.artisallopera.org)

 

"Arpiné Rahdjian ha dato a Donna Elvira un timbro sopranile maturo accompagnato da significativo lirismo." (Tribuna Novarese)

 

"Arpine Rahdjian è una Donna Elvira di grande temperamento e di timbro graffiante." (www.gbopera.it)

 

Il Pipistrello/ Opera Graz, novembre 2009

 

“Rosalinde seducente:

Arpiné Rahdjian, Rosalinde seducente dal timbro caldo, supera magistralmente le difficoltà della csardas (ma perché mai questo berretto russo alla cosacca?).” (Die Presse)

 

“Annunciata indisposta, Arpiné Rahdjian, ci propone una Rosalinde dalla voce sensuale e morbida.”

(Kleine Zeitung)

 

“Arpiné Rahdjian, annunciata indisposta, conferisce alla sua Rosalinde un colore caldo, lei che non è diva, ma donna normalissima con desideri e paure.” (Kronenzeitung)

 

“(…) Ma non mancano gli elementi positivi: Arpiné Rahdjian convince sia dal punto di vista visivo che acustico (bellissimi i costumi Klimt!).”

(Die Woche)

 

“Arpiné Rahdjian, Rosalinde autentica, è la star della serata.” (Falter)

 

 

 

Il Pipistrello/ Stadttheater Bern, ottobre 2008

 

Il Pipistrello – lo charme viennese di Arpiné Rahdjian

“Per fortuna il cast vocale dà lustro a questa produzione, segnata dall’impronta di una bella scoperta, quella dello charme viennese del soprano austriaco Arpiné Rahdjian (Rosalinde). Che voce stupenda. Carnosa, affascinante, passando dai gravi agli acuti senza mai fallire, riempie il teatro di una qualità vocale eccezionale. Già dall’entrata, già dalle prime note abbonda di autenticità artistica. Non v’è bisogno di esasperazioni teatrali con questa musicista nell’anima, la sola voce garantisce una presenza carismatica. Ammagliano il suo strumento, la sua lettura del testo piena di spirito e la sua preparazione perfetta. Sigillando il ruolo nell’eleganza della Vienna di Johann Strauss, essa incanta ben prima di entusiasmare nella celeberrima csárdás del secondo atto in cui canta meravigliosamente unendo melodia e comicità.” 

(resmusica)

 

“Arpiné Rahdjian nei panni della moglie Rosalinde si dimostra una partner di pari valore. La sua voce da soprano nobile e piena domina la parte vocale dell’operetta entusiasmando il pubblico.”  (Der Bund)

 

“Srbolub Dinic riesce ad incitare non solo l'Orchestra Sinfonica di Berna, da cui ottiene un’esecuzione vivace e piena di brio, charme, spirito e classe, ma anche i solisti (un cast veramente di lusso per Berna). Fra questi, spicca Arpiné Rahdjian che dà prova di notevole sicurezza stilistica nel ruolo di Rosalinde. Nata a Vienna, questa allieva di Mirella Freni convince non solo nelle grandi arcate, ma anche nei parlando. Il suo soprano è ricchissimo di colori diversi, dal filo d’argento fino agli accenti più scuri.” 

(Solothurner Zeitung)

 

“Arpiné Rahdjian, che debutta a Berna, convince non solo per le doti sceniche, ma anche per la sicurezza vocale.” (kunstkritik.ch)

 

 

 Soprano solista-Sinfonia n. 8,

G. Mahler/ Festival del Tirolo Erl, luglio 2008

 

“Bravi però il baritono Michael Kupfer e le donne, prima fra tutte Arpiné Rahdjian dalla voce promettente.” 

(musicweb-international)

 

 

 Soprano solista – Messa da Requiem, Verdi/ Braunschweig, agosto 2007

 

 “I quattro solisti (Arpiné Rahdjian, soprano, Dagmar Peckova, mezzosoprano, Andrej Dunaev, tenore e Michael Schelomianski, basso) ci hanno regalato i momenti migliori della serata, anche dal punto di vista visivo. Gli sguardi di tutto il pubblico erano rivolti alla bellissima Arpiné Rahdjian e le sue spalle nude, senz'altro oggetto di qualche dubbio pensiero: è mancato poco che l'uomo seduto al mio fianco offrisse la sua giacca all’artista che tremava dal freddo.” 

(Neue Braunschweiger)

 

Donna Elvira - Don Giovanni/ Opéra La Bastille, Parigi, gennaio 2007

 

“Infine, mi ha colpito Arpiné Rahdjian che debuttava all'Opera di Parigi. La sua voce piena e possente si addiceva perfettamente al ruolo di una donna che arde d'amore sincero per Don Giovanni. Sono rimasto senza fiato all'ascoltare l'aria con la quale implora quello scellerato di amarla.”  (Ludus Linguarum)

“C'è un unico cambiamento rispetto al cast iniziale: il ruolo di Donna Elvira non sarà più interpretato da Mireille Delunsch, ma dalla cantante austriaca Arpiné Rahdjian ... gli interpreti rimangono dunque eccellenti.”

(Le Monde)

 

 

Soprano solista - Kaddish/ Tonhalle Düsseldorf, maggio 2007

 

“Serafico il canto di Arpiné Rahdjian nell’assolo per soprano …” 

(Rheinische Post)

 

Soprano solista – Sinfonia n. 4 per soprano e orchestra, G. Mahler/ Teatro Massimo Bellini Catania, novembre 2006

 

“Qui il soprano Arpiné Rahdjian, con limpido e armonioso registro, declamava il lied strofico“ Das himmlische Leben” (La vita celestiale), tratto dalla raccolta “Il corno magico del fanciullo”. Inframezzato da brani strumentali, il canto conferiva all'opera un clima di chiusura velatamente nostalgico, nell'anelito alla meta non perseguibile di una fanciullezza esemplare.“  (www.)

 

Donna Elvira - Don Giovanni/ Stadttheater Klagenfurt, dicembre 2006

 

“La compagnia di canto era di qualità molto differenziata, si distinguono sopratutto le donne: Arpiné Rahdjian, magnifica Donna Elvira, di molta potenza vocale …”   (L´Opera)

 

“Arpiné Rahdjian sfoggia una voce piena e un fraseggio meraviglioso …”  (Kärntnerwoche)

 

“… considerando tutte le prime (quelle di Graz e quelle di Klagenfurt), la prova migliore è quella di Arpiné Rahdjian che ci propone una Donna Elvira forse non ancora del tutto matura dal punto di vista vocale, ma incredibilmente espressiva ed intensa.” 

(Die Presse)

 

“… due soprani che hanno quasi la levatura di una Tosca (Muirhead e Rahdjian): È pazzesco che voci interessanti la direzione di Klagenfurt riesca sempre a scoprire.”(Österreich)

“… Arpiné Rahdjian è perfetta come Donna Elvira sofferente ma risoluta.”  (Kärntner Kronenzeitung)

 

“…Arpiné Rahdjian è una Donna Elvira ideale dalla voce potente …”  (Die Furche)

 

“Convince pienamente il cast femminile, la Donna Anna profonda di Jessica Muirhead, la Donna Elvira potente di Arpiné Rahdjian …”  (ORF.at)

 

“… Arpiné Rahdjian è una Donna Elvira meravigliosa dal timbro robusto … ovazioni interminabili!”  (Kurier)

 

“Fervida e furiosa, Arpiné Rahdjian crede alla salvezza del marito, il quale non vuole assolutamente salvare la propria esistenza …; serata epocale.” 

(Kärntner Tageszeitung)

 

“Arpiné Rahdjian è una Donna Elvira molto energica …”  (Kleine Zeitung)

 

Tamiri - Il re pastore/ Salzburger Festspiele, luglio 2006

 

“Il cast è dominato dalle tre donne, Arpiné Rahdjian prima fra tutte, Tamiri dal timbro corposo la cui magistrale interpretazione lascia presentire Donna Elvira e Fiordiligi …”

(Resmusica)

 

“Arpiné Rahdjian (Tamiri) ci regala momenti sensuali, sia dal punto di vista visivo che dal punto di vista acustico. Dotata di una voce scura, il soprano la guida con molta enfasi nei recitativi e con un’intensità persistente nelle arie.” 

(Das Opernglas)

 

“Annette Dasch (Aminta), Marlis Petersen (Elisa) e Arpiné Rahdjian (Tamiri) hanno il livello che ci si aspetta da Salisburgo. E' tutto perfetto: la potenza delle agilità, la varietà espressiva.”

(Der Standard)

 

“… e l'austriaca Arpiné Rahdjian (Tamiri) dal carattere vocale molto bello.”  (Edicom)

 

“…Arpiné Rahdjian nel ruolo di Tamiri aggiunge un tocco drammatico.”  (Netzeitung)

 

“Arpiné Rahdjian nel ruolo di Tamiri sfoggia accenti più drammatici.” 

(Kleine Zeitung)

 

“…Arpiné Rahdjian nel ruolo di Tamiri nella ‘seconda’ coppia contrappone un soprano brunito, corposo, quasi troppo ‘opulento’ per la situazione acustica.” 

(Salzburger Nachrichten)

 

“… Arpiné Rahdjian nel ruolo di Tamiri aggiunge un tocco drammatico.”  (Frankfurter Rundschau)

 

“Dotata di una voce molto grande, Arpiné Rahdjian dà il suo contributo per intimidire i due signori.” 

(Süddeutsche Zeitung)

 

“Energica, la Tamiri di Arpiné Rahdjian.”  (News)

 

“Arpiné Rahdjian (Tamiri) possiede un organo vocale enorme.” 

(Donaukurier)

 

“Terza del cast femminile Arpiné Rahdjian (Tamiri) riesce a conferire al suo ruolo un carattere davvero “principesco” grazie alla potenza drammatica e alla brillantezza metallica del suo soprano lussureggiante.” 

(Merkur Online)

 

“Arpiné Rahdjian disegna una figlia del Re con il carattere di una primadonna, energica ed elegante nella gioia e nel pianto.”  (Die Presse)

 

Donna Elvira - Don Giovanni/ Festival Feldkirch, maggio 2006

 

“Colpiscono le belle voci dei giovani interpreti, prima fra tutte quella di Arpiné Rahdjian, una Donna Elvira molto coerente e fervida, presentissima sin dall'inizio, seguita da un Don Giovanni dal parlato sfaccettato (Georg Nigl).” 

(Liechtensteiner Vaterland)

 

“Katharina Persicke tratteggia una contadinella volubile, Svetlana Doneva è una Donna Anna nobile, Arpiné Rahdjian un'appassionata Donna Elvira.”  (Reutlinger General-Anzeiger)

 

“Arpiné Rahdjian canta un'Elvira fantastica, profondamente drammatica e sentita.” 

(Badische Zeitung)

 

“… Semplicemente irresistibile è la Donna Elvira di Arpiné Rahdjian.” 

(Vorarlberger Nachrichten)

 

“A spiccare dalla compagnia è solo Arpiné Rahdjian (Donna Elvira) che si distingue per il suo timbro particolarmente vigoroso rispetto a Svetlana Doneva (Donna Anna) o a Katharina Persicke nelle vesti della seducente Zerlina.” 

(Der Standard)

 

Micaëla - Carmen/ Amburgo, febbraio 2005

 

“… Nadia Krasteva …, impressionante voce di mezzosoprano, la cui qualità è addirittura superata dal soprano morbido e splendente di Arpiné Rahdjian nel ruolo di Micaëla.” (Die Welt)

Micaëla - Carmen/ Staatsoper “Unter den Linden” di Berlino, novembre 2005

“…colpiscono poi le buone prove di Andrew Richards (Don José), Alexander Vinogradov (Escamillo) e la voce stupenda di Arpiné Rahdjian (Micaëla).”  (Le petit journal)

Micaëla - Carmen/ Staatsoper “Unter den Linden” di Berlino, novembre 2005

 

“…colpiscono poi le buone prove di Andrew Richards (Don José), Alexander Vinogradov (Escamillo) e la voce stupenda di Arpiné Rahdjian (Micaëla).”  (Le petit journal)

 

Micaëla - Carmen/Styriarte, giugno 2005

“Un’Arpiné Rahdjian profonda e fanciullesca trasforma il suo personaggio nel clou della serata grazie al suo canto. È una Micaëla dall’aspetto spiccatamente sobrio, dalla ‘pia’ fermezza …” 

(Das Opernglas)

 

“La migliore cantante della compagnia non era l’interprete della parte eponima, ma Micaëla: Arpiné Rahdjian la cantava con grande pienezza, intensità e fraseggio meraviglioso.” 

(L´Opera)

 

“La Rahdjian è la rivelazione della serata con una Micaëla espressiva e raffinata.”  (Il Giornale della Musica)

 

“Anche Micaëla va considerata piuttosto come una ‘citazione’, Arpiné Rahdjian la canta con enfasi e in modo un po' troppo drammatico.” 

(Münchner Merkur)

 

“Arpiné Rahdjian ci incanta con i lirismi lussureggianti della sua voce fanciullesca.” 

(Kleine Zeitung)

 

“La voce stupenda di Arpiné Rahdjian nel ruolo di Micaëla ci avrebbe senz'altro commosso se la regia non avesse così energicamente distratto l'attenzione dalla sua seconda aria.”  (Der Neue Grazer)

 

“Arpiné Rahdjian (Micaëla) è la scoperta della serata, … ovazioni interminabili.”  (Kurier)

 

“Arpiné Rahdjian canta una Micaëla elegante che si addice perfettamente alla lettura di Nikolaus Harnoncourt.”  (Kronenzeitung)

 

“Arpiné Rahdjian nel ruolo di Micaëla è la sorpresa della serata.”  (News)

 

"La Micaëla di Arpiné Rahdjian, sfoggiando un legato sensuale e acuti scintillanti, ricorda il mezzosoprano Susan Graham." 

(Libération)

 

“Splendente e fluttuante è invece la voce promettente e interessante di Arpiné Rahdjian, interprete di Micaëla.”  (Salzburger Nachrichten)

 

“Arpiné Rahdjian nel ruolo di Micaëla fa rinascere l’enfasi lirica della grande opera seria.”

(Frankfurter Allgemeine Zeitung)

 

“…la tenera Micaëla, cantata con splendente enfasi lirica da Arpiné Rahdjian …” (Tagesspiegel)

 

“Impeccabile il cast: … la dolce Micaëla di Arpiné Rahdjian.” 

(Die Furche)

 

“Vocalmente ci ha colpito di più la Micaëla di Arpiné Rahdjian, dotata di un soprano piacevole dal suono di un violoncello, che avrebbe avuto più successo in un altro allestimento.” 

(Der Neue Merker)

 

“Eccellente è poi la Micaëla della giovane Arpiné Rahdjian …”  (Die Welt)

 

“Riesce comunque a lavorare con Kurt Streit, Nora Gubisch e Arpiné Rahdjian nei panni di una Micaëla fanciullesca cantata con voce stupenda, e con figure danzanti create da lei.”  (Financial Times)

 

“Bravissima anche Arpiné Rahdjian, una Micaëla che non lascia nulla a desiderare per chiarezza e sicurezza negli acuti.”  (Austria Presse Agentur)

 

Agathe - Der Freischütz, aprile 2005

 

“Con voce toccante Arpiné Rahdjian esprime le paure di Agathe.”  (Nordbayrischer Kurier)

 

“…Giustamente distaccato dal mondo, ma allo stesso tempo pieno di anima e carico di emozioni, il canto di Arpiné Rahdjian colpisce profondamente in occasione della prima.” 

(Frankenpost)

 

Fiordiligi - Così fan tutte/Stadttheater Klagenfurt, gennaio 2005

 

“… sentiamo un'Arpiné Rahdjian dal fraseggio pulito, meraviglioso.” 

(Orpheus Internationales Opernmagazin)

 

“… canta con pulizia e fraseggia meravigliosamente, e con sentimento.”  (L’Opera)

 

“…sfoggia un fraseggio meraviglioso. Dai tempi della sua Liù nella passata stagione, il suo bellissimo timbro è diventato più vellutato e più scuro, la voce è aumentata di peso.” 

(Kleine Zeitung)

 

Gräfin Zedlau - Wiener Blut/Landestheater Salzburg, aprile 2004

“…particolarmente festeggiata è stata Arpiné Rahdjian, perfetta Contessa di grande presenza scenica e tecnica vocale perfetta. Infatti la sua bella voce di soprano era ottima in tutti registri.” 

(L´Opera)

 

“Una vera gioia dal punto di vista musicale e scenico è la Contessa Zedlau di Arpiné Rahdjian, cantante non a caso premiata più volte, che ha dimostrato per tutta la serata quanto sia meritato il premio per la migliore presenza scenica assegnatole. Christa Ludwig e Walter Berry, che sono stati tra i suoi insegnanti, hanno lasciato il loro segno.”

(Der Neue Merker)

 

Liù - Turandot/Stadttheater Klagenfurt, novembre 2003

 

“La voce più bella della serata è quella di Arpiné Rahdjian che ha ottenuto il maggior consenso del pubblico. Ha cantato magistralmente le due arie colpendo soprattutto per i piani stupendi.” 

(Der Neue Merker)

 

“… Ideale la Liù di Arpiné Rahdjian che commuove con eterea bellezza e profondità, ritratto perfetto della fragile donna pucciniana.” 

(Orpheus Internationales Opernmagazin)

 

“Arpiné Rahdjian nei panni della schiava Liù ci incanta con il suo timbro morbido e sfaccettato.” 

(Der Standard)

 

“… ma gli applausi più intensi li ha avuti, giustamente, la giovane austriaca Arpiné Rahdjian che ha tratteggiato una Liù impeccabile e commovente.” 

(Die Presse)

 

Annina - Eine Nacht in Venedig/Festspielhaus Bregenz , aprile 2003

 

“… vocalmente ha contribuito notevolmente al successo della serata. Dotata di una voce quasi troppo forte, ma condotta eccellentemente, è una vera gioia anche dal punto di vista visivo.”  (Der Neue Merker)

 

Donna Elvira - Don Giovanni/Mozartfestival Reinsberg, agosto 2002

 

“Arpiné Rahdjian, Donna Elvira vendicatrice, grazie alla sua voce scura e sconvolgente crea un contrasto felice …”

(Der Neue Merker)

 

Concorso Internazionale “Belvedere”, agosto 2002

 

“Arpiné Rahdjian, austriaca di origine armena, vincitrice della categoria ‘operetta’, ha eclissato tutti gli altri concorrenti.”  (Der Neue Merker)

 

“… la sua interpretazione sensibile le è valsa il primo premio.”  

(Salzburger Nachrichten)

 

“…un grandissimo talento.” 

(Wiener Zeitung)

 

“Lei possiede una voce meravigliosa e il grande dono di vivere i lieder con autentica intensità emotiva ed espressività. E' una gioia sentire un canto così pieno di bravura, e allo stesso tempo ricco di sensibilità.” 

(Lettera di Einzi Stolz, vedova di Robert Stolz)

 

Concerto (premiati), luglio 2002

“Il suo soprano raffinato e la leggerezza dell'esecuzione fanno ben presagire per il futuro.”  (Badener Zeitung)

 

© 2020 Arpiné Rahdjian

Soprano